Specifiche audio degli MP3

Frequenza di campionamento: 44.1 Khz

Bitrate: da 192 a 320 Kbps

Numero di canali: 2 (stereo)

Risoluzione: 16 bit

 

COS'È IL FORMATO AUDIO MP3?

Un file MP3 è un file audio compresso. La compressione è data da un algoritmo denominato MPEG 1 Layer III che può raggiungere un rapporto di compressione fino a 1/12 rispetto all'originario file audio non compresso. Questa compressione avviene con una perdita di qualità, comunque del tutto inavvertibile dalle capacità uditive dell'orecchio umano. Il formato audio MP3 è stato sviluppato in seguito all'esigenza di poter trasmettere, attraverso reti telematiche, dati audio risparmiando sulla banda occupata.

 

COS’È LA FREQUENZA DI CAMPIONAMENTO?

La frequenza di campionamento è la misura espressa in Hertz del numero di volte al secondo in cui un segnale analogico viene misurato e memorizzato in forma digitale. In altre parole è il parametro che si utilizza quando si traduce un fenomeno naturale - comprensibile per l'essere umano - in una rappresentazione numerica - comprensibile e utilizzabile per un computer e per quelle macchine il cui funzionamento è basato sul bit.

 

COS’È IL BITRATE?

Con 'bitrate' si intende il numero di bit che ogni secondo di suono 'consuma' e si indica con la sigla kBit/s (migliaia di bit per secondo, o 1000 bit / s). Un segnale audio digitale di un CD ha un bitrate di 1411,2 kBit/s; un MP3 di qualità CD ha un bitrate di soli 128 kBit/s. Ad esempio se in 1 secondo ci sono 128 kBit di dati indispensabili, questi saranno tutti allocati nel secondo di suono codificato, ma se questi dati fossero di più, scegliendo un encoding a 128 kBit molte informazioni basilari andrebbero perse: in questo caso converrà aumentare il bitrate di codifica passando dallo standard di 64 kBit/s per canale (appunto 128 kBit/s) a risoluzioni maggiori fino ad un massimo di 160 kBit/s per canale (320 kBit/s).

 

COS’È IL NUMERO DEI CANALI?

Indica i modi di funzionamento: mono, dual-mono, stereo, joint-stereo

 

COS’È LA RISOLUZIONE?

La risoluzione di un convertitore analogico-digitale indica il numero di valori discreti che può produrre. È usualmente espressa in Bit. Per esempio, un convertitore che codifica un ingresso analogico in 256 livelli discreti ha una risoluzione di 8 bit, essendo 28 = 256.

Cerca per interprete

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z #

Cerca per titolo

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z #